11403206_10205881457548998_6502125410536321695_nAmo gli scialli, li amo oltre misura. Il guaio è che non sempre sono facili da indossare. Sarà che ci vado anche a fare la spesa, ma spesso mi capita di incrociare uno sguardo un po’ perplesso…

Sì, secondo me sono tutti sguardi di ammirazione (preferisco pensarla così ahahahah!!!) però è un fatto che nelle vetrine dei negozi non se ne vedono poi tante di sciarpone triangolari. Intendiamoci, io allegramente me ne infischio della moda, e dunque non abbandonerò mai i miei scialli. Questa volta, però, mi son detta che ogni tanto dare una botta al cerchio e una alla botte non fa male, così ho creato una stola. Rettangolare, ovviamente.

Mi è piaciuto lavorarci, soprattutto perchè la lavorazione è veramente particolare. Voglio sbilanciarmi: questo punto è una metafora della vita!

Ok, una risata ci sta tutta!!! Sappiate, però, che come non basta mettere il giallo e il blu vicini vicini per avere il verde, anche questo incrocio non lo otterrete con una semplice sequenza delle maglie di base. Maglia alta, catenelle e maglia altissima devono fondersi, perdersi, rinunciare a se stesse per creare un incrocio i cui ingredienti non si distinguono più.Questo è lo schemino su cui io l’ho imparato 20120811220050_wGeiQ.thumb.600_0Il bordino invece è questo, ma con una piccola modifica: ho fatto quattro petali e ridotto le catenelle a causa della… carenza di filato.

b3d10620def93150bab8d0ae4e0b09cdDSCN0280

Come sempre, buon lavoro a chi vuole cimentarsi. Per chi invece non ha voglia, tempo pazienza, c’è sempre la mia casella di posta: ordinate e io realizzo!!!

Baci.

 

 

Comments are closed.